• Trekking

  • Speleologia carsica

  • Speleologia urbana

  • Storia ed archeologia sotterranea

  • Ricerche

Calendario eventi

<<  Dicembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

LogIn

Chi è online

Abbiamo 315 visitatori e nessun utente online

Statistiche

Utenti
72
Articoli
1760
Visite agli articoli
2756646

Ultimi commenti

NeandertalMan - Commented on Sotterranei dell'Arena Civica in Joomla Article
Grazie a voi la speleologia urbana ancora vive.
NeandertalMan - Commented on Sulle tracce del Gigante in Joomla Article
Complimenti! Siete fortissimi e, scusate, bonariamente avete...
I want to go there for a trek with my friends. The place loo...
Qualche fotografia la trovate sulla pagina FB diNapoli Under...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La storia di Nola, antica cittadina ubicata nell'area sud della piana campana, è strettamente connessa a quella di un castrum edificato su una bassa collina che la sovrasta ad est: il Castello di Cicala. Il forte, che è menzionato per la prima volta in un documento del X secolo conservato nell'Abbazia di Monte Vergine, è stato certamente costruito a difesa del piccolo insediamento rurale di Cicala sorto tra il V e l'VIII sec. in seguito all'abbandono della cittadina di Nola da parte dei suoi abitanti, esodo avvenuto sia per motivi sanitari (alcune pestilenze che colpirono a più riprese la popolazione) sia per motivi militari essendo la pianura difficilmente difendibile.

La struttura, più volte danneggiata dalle eruzioni del Vesuvio (tra queste le più disastrose per i nolani furono quelle del 993, 1036 e 1139) è passata nei secoli in varie mani sotto le dominazioni longobarde, bizantine e normanne. Nel XIII sec. divenne parte dei feudi di Federico II. Durante il XIV sec. la proprietà fu assunta da numerose famiglie che in successione si contesero il maniero. Tra queste ricordiamo: Guidone de Vito, Girardo de Villario, Simon de la Forest e la famiglia Orsini.

Nel 1632 il castello fu gravemente danneggiato da un'ennesima eruzione del Vesuvio e nel 1725 divenne proprietà dei Ruffo di Bagnara che diedero origine al ramo della famiglia dei Castelcicala.

La storia di questi luoghi è anche impreziosita dalla nascita, proprio in una casa ubicata nelle immediatezze del castello e della quale si è persa ogni traccia, di colui che sarà ricordato come il più importante filosofo delle nostre terre, Giordano Bruno (1548-1600) “Achademico di nulla achademia, detto il fastidito”.

Nel 1566, ai piedi della collina di Cicala, sui resti di un'antica chiesa, fu fondato il chiostro dei Padri Cappuccini: il Convento di Santa Croce. Da allora la struttura è stata più volte ampliata e dotata di una ricca biblioteca. La chiesa è stata impreziosita con affreschi del Mozzillo e un altare in legno intarsiato probabilmente di Scuola Sorrentina risalente al XVI sec.

L'escursione in questi luoghi è estremamente semplice ed una stradina asfaltata, che parte dalla periferia di Nola (nei pressi dell'ospedale di Santa Maria della Pietà), consente di raggiungere il maniero anche in auto. Il castello è quasi sempre chiuso ma le basse mura perimetrali non impediranno l'accesso almeno nella parte che riguarda la murazione esterna.

Di seguito i link alle foto e al file della traccia GPS da scaricare per programmarvi da soli la vostra uscita.

Le immagini del Castello di Cicala e del circondario

La traccia per il vostro GPS

Buone escursioni

 

Please login to comment
  • No comments found

Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons
Il sito www.napoliunderground.org non rappresenta una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Napoli Underground (NUg) è un'organizzazione indipendente che si occupa esclusivamente di esplorazioni, ricerche, divulgazione e informazione e non è collegata a nessuna delle tante associazioni che praticano turismo e/o visite guidate nella nostra città.

 

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo.
Visualizza direttiva e-privacy Documenti