• Trekking

  • Speleologia carsica

  • Speleologia urbana

  • Storia ed archeologia sotterranea

  • Ricerche

Calendario eventi

<<  Novembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

LogIn

Chi è online

Abbiamo 486 visitatori e nessun utente online

Statistiche

Utenti
72
Articoli
1753
Visite agli articoli
2722903

Ultimi commenti

NeandertalMan - Commented on Sotterranei dell'Arena Civica in Joomla Article
Grazie a voi la speleologia urbana ancora vive.
NeandertalMan - Commented on Sulle tracce del Gigante in Joomla Article
Complimenti! Siete fortissimi e, scusate, bonariamente avete...
I want to go there for a trek with my friends. The place loo...
Qualche fotografia la trovate sulla pagina FB diNapoli Under...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Partendo da La Thuile (Valle d’Aosta) e oltrepassando a nord est Pera Carà si prosegue per la località Moilles Promise, fino alla confluenza del torrente Bioley nel torrente Ruitor. Prima del ponte, a sinistra, il vecchio sentiero della miniera si fa strada prima nel bosco e poi sulle grandi discariche di roccia, ovvero la ganga estratta.

La carta “Sentiero dell’Argento” (Regione Autonoma Valle d’Aosta – Comune di La Thuile) indica otto accessi alle gallerie di carreggio della Miniera Promise, da cui si estraevano blenda e galena argentifera.

Attenzione: la miniera non è accessibile e qualche galleria è percorribile per alcuni metri, come l’ingresso Saint Pierre, a 1577 metri di quota. In questo, che abbiamo fotografato, è installato un gioco di luci. Un muro in cemento funge da diga e mantiene parzialmente sommersa la galleria di carreggio.

Le miniere dismesse sono pericolose per molteplici fattori: rischio di crolli, mancanza d’ossigeno, gas rilasciati naturalmente, pozzi che si aprono a pavimento, ecc.

Suggeriamo la lettura dell’articolo pubblicato su Napoliunderground:

Rischi e cavità artificiali

Conosciuta con i nomi di Bioley o La Feuillé, la Miniera La Promise si apre in un giacimento coltivato, con ogni probabilità, già dall’epoca preromana dai Salassi. I primi documenti che ne parlano risalgono al XVIII secolo e la coltivazione moderna principia nel 1909 (concessione mineraria del 1908).

A La Thuile, nell’edificio che ospita la bella e ben fornita Biblioteca, vi è il “Museo dell’Argento”, gestito dal Sig. Renzo Berguerand.

Felici passeggiate nei boschi.

Gianluca Padovan (Ass.ne S.C.A.M. – F.N.C.A.)

Click sulle immagini per ingrandire


Miniera la Promise (Regione e  Comune La Thuile)


1. Ingresso Saint Pierre (ph. G.  Padovan)


2. Le acque nella galleria di  carreggio (pg. G. Padovan)


3. L'acqua immota nel buio agitato  (ph. G. Padovan)


4. Una delle discariche della ganga  (ph. G.Padovan)

Please login to comment
  • No comments found

Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons
Il sito www.napoliunderground.org non rappresenta una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Napoli Underground (NUg) è un'organizzazione indipendente che si occupa esclusivamente di esplorazioni, ricerche, divulgazione e informazione e non è collegata a nessuna delle tante associazioni che praticano turismo e/o visite guidate nella nostra città.

 

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo.
Visualizza direttiva e-privacy Documenti